Calcio Italiano Serie A Serie A 17^ giornata: Juve e Roma non brillano, Napoli e Lazio...

Serie A 17^ giornata: Juve e Roma non brillano, Napoli e Lazio avanzano, l’Inter c’è

Serie ASerie A 17^ giornata: Juve e Roma non brillano, Napoli e Lazio avanzano, l’Inter c’è. Siamo a meno due giornate dal giro di boa e le prime due classe, Juve e Roma non brillano, vincono e convincono il Napoli e la Lazio in lotta per il 3° posto, l’Inter c’è e fa tremare la Juve. Figuraccia Milan e Fiorentina, bene il Palermo, flop Genoa.

Serie A 17^ giornata: Juve e Roma non brillano, Napoli e Lazio avanzano, l’Inter c’è. Un tempo per parte. Una Juventus arrembante e sprecona nel primo tempo, un’Inter tenace e molto pericolosa nella ripresa. E’ finito 1-1 il big match della 17^ giornata di Serie A: Icardi risponde a Tevez per un pareggio giusto che rende ancora più interessante il duello al vertice. Accorcia infatti la Roma che nella sfida delle 12:30 ha vinto al Friuli contro l’Udinese tra mille polemiche. Il gol no-gol di Astori ha riaperto il dibattito su un goal technology che tutti vogliono solo a chiacchiere, il rigore negato nel finale a Kone ha ulteriormente alimentato una polemica che avrà degli strascichi anche in settimana. Al di là del risultato finale, la squadra di Rudi Garcia ha confermato di non essere nel momento più brillante della stagione e di fronte domenica prossima si troverà una Lazio che, al contrario, sta attraversando un momento decisamente positivo. Trascinata dal brasiliano  Felipe Anderson, la squadra biancoceleste nell’anticipo di lunedì sera ha stravinto all’Olimpico la sfida per il terzo posto contro una Sampdoria che non ha iniziato nel modo migliore l’era post Gabbiadini. Due, adesso, sono le squadre sul gradino più basso del podio. Al fianco della squadra capitolina c’è il Napoli di Rafael Benitez che ieri nella sfida delle ore 18:00 non ha avuto grosse difficoltà nel battere il Cesena. Trascinata dai suoi top-player, la compagine partenopea ha avuto vita facile al Manuzzi. Callejon ha ritrovato il gol, Higuain ha risolto la gara con una doppietta, mentre Hamsik pare finalmente aver voltato pagina dopo una prima parte di stagione al di sotto delle aspettative.
Male le altre squadre in lotta per il terzo posto, pessimo inizio di 2015 del Milan che a sorpresa è andato ko a San Siro. In vantaggio dopo pochi minuti grazie a Poli che risolve in mischia un rimpallo favorevole, la squadra di Inzaghi ha subito la rimonta di un Sassuolo spregiudicato e ben organizzato. La squadra di Eusebio Di Francesco ha orchestrato al meglio la rimonta e recuperato tre dei punti troppo ingenuamente persi nelle precedenti giornate. Male, malissimo, la Fiorentina di Vincenzo Montella. Al di là della sfortuna, la squadra viola contro il fanalino di coda Parma ha messo in mostra una confusione figlia delle troppe distrazioni extra-campo, l’ultima il caso Neto che ha infastidito non poco sia il tecnico viola che il presidente Della Valle,  che non fanno rima con continuità. Detto dell’Inter che c’è, grazie anche al suo vero bomber Icardi che ha messo in fila mezza europa per accaparrarselo,  c’è da registrare anche la frenata del Genoa. La squadra di Gian Piero Gasperini al Ferraris contro l’Atalanta non è andata oltre il 2-2 confermando così di avere un rendimento migliore in trasferta.
In zona salvezza sempre peggio il Cagliari. L’avventura di Gianfranco Zola sulla panchina rossoblù è iniziata in maniera tutt’altro che positiva: cinque i gol incassati a Palermo, mai in discussione la sfida del Barbera che ha messo a nudo tutti i limiti degli ospiti. Grazie al successo contro la Fiorentina il Parma ha agguantato il Cesena all’ultimo posto. Chievo Verona, Torino, Hellas ed Empoli hanno dato vita a pareggi incrociati e senza reti utili solo per allungare di un ulteriore punto sulla zona retrocessione.

Booking.com