Calcio Italiano Serie A – L’Italia ha trovato un nuovo fenomeno

Serie A – L’Italia ha trovato un nuovo fenomeno

311

Via Ibrahimovic e Kakà, ecco la risposta italiana alla Spagna: Diego. Il fantasista bianconero ha deciso praticamente da solo la sfida dell’Olimpico con una sontuosa doppietta e tante giocate da fuoriclasse

 

diegoSolo un mese fa, l’Italia piangeva le partenze di Kakà, dal Milan al Real Madrid dopo essersi a lungo proclamato capitano rossonero del futuro, e Ibrahimovic, che aveva curato il proprio mal di pancia accettando (sai che fatica) l’offerta del Barcellona di Guardiola e Messi.

“La nostra Serie A ha perso fascino”, “Si è impoverita”: queste alcune delle considerazioni dei tifosi italiani. Osservazioni assolutamente pertinenti con l’indirizzo che ha preso il nostro calcio, dove solo l’Inter sembra, anzi sembrava essere in grado di combattere a colpi di euro con le grandi d’Europa.

Dopo lo scandalo Calciopoli e il conseguente Purgatorio in Serie B, ecco tornare la Juventus. A dire la verità, la Vecchia Signora era già tornata, ma la nuova dirigenza, che in un primo momento si era semplicemente preoccupata di controllare il bilancio, aveva detto nel giorno del ritorno in massima serie, che per rivedere la Juventus lottare per lo scudetto ci sarebbero voluti almeno cinque anni.

Considerate le operazioni di mercato effettuate dai bianconeri durante l’ultima finestra di mercato, si può tranquillamente affermare che Secco, Blanc e Cobolli Gigli sono stati fin troppo cauti. La Juve, nonostante questo sia solo il terzo anno del nuovo corso è già pronta per lo scudetto. Soprattutto ora che può schierare sulla trequarti uno come Diego: uno che da solo ha abbattuto la Roma di Totti e Spalletti all’Olimpico.

Un brasiliano europeo, un fantasista dai piedi dolcissimi e dal forte temperamento, Diego ha nel Dna i geni del fuoriclasse: a Torino se ne sono accorti da tempo, e dopo una corte infinita hanno trovato l’accordo con il Werder Brema strappando alla Bundesliga per 25 milioni di euro uno dei suoi talenti migliori.

“Mai visto uno così, e copre anche in difesa”, dice un entusiasta Buffon; “Ha sorpreso anche me, non mi aspettavo una partenza del genere”, dichiara Ferrara. Il coro è unanime: Diego ha convinto tutti per la sua umiltà e per la sua immensa classe. “Ringrazio tutti, e quando dico tutti intendo società, allenatore e compagni. Sono stati gentilissimi con me, mi hanno fatto sentire subito parte integrante del gruppo, le parole del fantasista brasiliano dopo Roma-Juve. “L’Inter? Abbiamo risposto sul campo, mi sembra…”. Però, oltre che con i piedi il ragazzo ci sa fare anche con le parole; e a Torino, sponda bianconera, lo amano (se possibile) ancora di più…


Fonte: Andrea Tabacco / Eurosport

Booking.com