Coppe Supercoppa Italiana, Lazio Vs Juve: Le dichiarazioni di Conte e Petkovic

Supercoppa Italiana, Lazio Vs Juve: Le dichiarazioni di Conte e Petkovic

641

Conte e Petkovic“Preparare una partita in cui si gioca la Supercoppa in soli tre giorni a un tecnico non fa far mai salti di gioia, l’impegno della Nazionale non è che mi abbia rallegrato in maniera eccezionale. Devo dire anche che la stessa cosa è capitata a Petkovic, quindi si parte alla pari, non ci sono alibi per nessuno. Se avrei preferito 7 giorni per prepararla? Rispondo di sì, questo deve far riflettere. Ci giochiamo un trofeo importante, chiunque lo vinca. Non vorrei che se lo vincesse la Juve fosse ordinaria amministrazione, e invece se lo vincesse la Lazio fosse una cosa fenomenale. Sappiamo di affrontare una grande squadra, voglio che sia dato giusto valore sia in caso di vittoria della Juve che in caso di vittoria della Lazio”.

Lo ha detto il tecnico della Juventus, Antonio Conte, alla vigilia dell’impegno di Supercoppa all’Olimpico contro la Lazio. “Se è la mia Juve? Questo è il mio terzo anno, sarebbe grave se non fosse così – replica Conte in conferenza stampa -. Al di là del fatto che veniamo da un mese di preparazione, è la mia Juve, guai se non lo fosse. Mi fido in maniera cieca di questi ragazzi, sono molto molto sereno da questo punto di vista. Lavoro con loro da oltre due anni, ho tante certezze a livello umano prima che sportivo. E’ una partita che sicuramente arriva in un periodo dopo la preparazione, ma vale così per noi e per la Lazio, non vedo disparità”.

“Se giochiamo noi e la Juve al 100% qualche difficoltà in più l’avremo noi, ma sono convinto che potremo mettere in difficoltà la Juventus. Dobbiamo essere al top e dare più del 100%: siamo pronti e faremo di tutto per vincere la partita”.

È un Vladimir Petkovic battagliero quello che si presenta alla conferenza stampa alla vigilia della partita che assegnerà la Supercoppa Italiana all’Olimpico. “Sicuramente in questo periodo, da Auronzo in avanti, abbiamo fatto un buon lavoro, siamo cresciuti in diversi sensi – ha aggiunto il tecnico biancoceleste . Sono convinto che oggi la squadra darà la risposta sul campo, è inutile parlare troppo, la testa deve funzionare come nell’ultima partita (finale di Tim Cup contro la Roma, ndr) e sarà fondamentale contro un avversario fortissimo come la Juve”.

“Dobbiamo essere cinici e sfruttare le possibilità, che non saranno molte, che la Juve ci concederà – prosegue Petkovic -. Non dobbiamo nasconderci, dobbiamo entrare in campo a testa alta, tentare tutto e imporre il nostro gioco per mettere la Juve in difficoltà. Noi siamo più completi rispetto all’anno scorso, ma anche la Juve sicuramente è più forte. Non ha perso nessuno e ha preso giocatori validi. Per quanto ci riguarda la nostra forza è il gruppo”.

Booking.com