Mondiali Russia 2018 Verso Brasile-Argentina – Bauza senza segreti punta su Messi

Verso Brasile-Argentina – Bauza senza segreti punta su Messi

Edgardo BauzaL’allenatore dell’Argentina, Edgardo Bauza, ha ammesso di aspettarsi una partita molto combattuta contro il Brasile, non considerando la Selecao favorita nonostante il primato nella classifica delle qualificazioni verso Russia 2018. Argentina, invece, solo sesta in graduatoria prima della grande sfida di questa notte (ore 00:45 italiane).

Si affronteranno due squadre che per natura sono favorite. L’Argentina, come il Brasile, ha a disposizioni calciatori importanti capaci di risolvere una partita in qualsiasi momento“, ha detto il ‘Paton’ in conferenza stampa.

Mi aspetto una partita molto combattuta soprattutto a metà campo e chi avrà il controllo del centrocampo avrà maggiori possibilità di vincere“, ha aggiunto.

In sella alla panchina dell’Albiceleste da agosto, Bauza ha vissuto un esordio da sogno a settembre, quando l’Argentina ha battuto l’Uruguay con un gol di Messi. Poi il capitano si è infortunato e l’Argentina è crollata ottenendo due deludenti pareggi contro Venezuela e Perù (2-2) prima di perdere in casa contro il Paraguay (1-0).

Ma la ‘Pulce’ è tornata: “È con noi adesso ma la squadra ha giocato molto bene le ultime due partite nonostante la sua assenza“, ci tiene a precisare Bauza. “Ho parlato con lui, ieri durante l’allenamento gli ho detto di essere libero, dipenderà da lui che scelta fare”.

Un po’ come succede al pericolo numero uno sul fronte brasiliano: Neymar. “Neymar con Tite non ha posizione fissa, quindi non metteremo un uomo fisso a marcarlo, anche se ovviamente cercheremo di portargli pressione quando avrà la palla perché è un giocatore che in velocità può essere molto pericoloso. Penso il Brasile abbia il nostro stesso problema riguardo a Messi“, ha proseguito Bauza.

Pacato come suo solito, l’allenatore ha inoltre rivelato che l’Argentina scenderà in campo senza particolari sorprese. Ci saranno RomeroZabaleta, Otamendi, Funes Mori, MoreEnzo Pérez, Biglia, Mascherano, Di MariaMessi e Higuain.

La squadra la vedo bene, forte e sicura di ciò che vuole. Abbiamo bisogno di disputare una buona prestazione per realizzare le premesse con le quali siamo arrivati in Brasile“, ha detto ‘Big Foot’. “La qualificazione dipende da noi”, ha aggiunto ottimista.

Booking.com