Calcio Italiano Serie A L’Inter non molla, il Napoli non vince: Al San Paolo finisce 2-2

L’Inter non molla, il Napoli non vince: Al San Paolo finisce 2-2

Napoli-InterL’Inter non molla, il Napoli non vince: Al San Paolo finisce 2-2. Vince solo l’Udinese, pari Roma, Genoa e Atalanta. La Roma non passa sul campo del Chievo e ringrazia l’Inter. Finisce la serie positiva del Torino sconfitto 3-2 a Udine. Pari del Parma al Tardini con l’Atalanta. Pareggio fra Cesena e Palermo. Stasera Lazio-Fiorentina e Juve-Sassuolo.

L’Inter non molla, il Napoli non vince: Al San Paolo finisce 2-2. Il Napoli si butta via e la Roma respira: al San Paolo, grande rimonta dell’ Inter da 2-0 a 2-2. Giallorossi, secondi, sempre a +4. Nel 1° tempo è sfida Higuain-Handanovic che per tre volte si oppone alla grande al Pipita. Alla mezz’ora il bomber azzurro si divora anche un gol incredibile. L’Inter è poco incisiva: ci provano sia  Palacio che Brozovic ma il risultato non cambia. Al 51′ arriva il vantaggio del Napoli: cross dalla destra di  Henrique e  Hamsik tutto solo in area ben appostato di testa mette alle spalle di  Handanovic incolpevole. Poco più di dieci minuti e c’è il raddoppio: Higuain  di destro a rientrare  non sbaglia. Il Napoli di Benitez si illude ed illude anche i tifosi del San Paolo, ma la pazza Inter non ci sta ed in solo quindici minuti prima riduce il distacco ed apre il match con Palacio al 72′ e poi Icardi all’86’ gela il San Paolo dal dischetto  e mette alle spalle di Andujar con un cucchiaio magistrale.

L’Udinese di Andrea Stramaccioni è riuscita a rimontare e vincere contro il Torino, conquistando tre punti fondamentali per tirarsi fuori dalla lotta per la salvezza. Protagonista della partita il solito Antonio Di Natale, autore del gol del pareggio e dei due assist per il definitivo 3-2.

Per Stramaccioni un risultato importantissimo che ha commentato, ai microfoni di Rai Sport, dichiarando: “Una vittoria importante. Il Torino veniva da 14 risultati utili consecutivi fra campionato e coppe e sono una grande squadra. Abbiamo messo in campo grinta e cuore e fare due gol al Torino su due palle inattive vuole dire che i ragazzi erano organizzati. Dopo la partita con la Juventus, avendo raggiunto una quota di punti soddisfacente, penso che sia entrata inconsciamente un’ingiustificata tranquillità”.

Al Castellani va in scena Empoli-Genoa. Match che per gran parte del tempo non entusiasma, ma che riesce comunque a regalare due reti, una per tempo: nel primo quella di Niang, nel secondo quella di Barba, subentrato dopo soli 7′ minuti a Tonelli. Un punto per parte, che lascia ancora speranze ad entrambe le squadre, ai padroni di casa per la salvezza e agli ospiti per un posto in Europa.

Il tecnico Edy Reja, alla sua prima partita sulla panchina dell’Atalanta non sembra del tutto soddisfatto per il risultato di parità al Tardini contro il Parma e prova a spiegarne la partita ai microfoni Rai: “L’arbitro mi ha allontanato perché ho superato un paio di volta l’area tecnica, mi sono lasciato andare, ma lui è stato troppo severo per una partita così tranquilla. L’Atalanta non ha mai vissuto in queste zone della classifica, bisogna migliorare questo fattore psicologico negativo”. Conclude con una premessa in vista delle prossime gare: “Non possiamo continuare a fare queste prestazioni, spero di avere il tempo di lavorare sui ragazzi, dobbiamo aumentare l’intensità, tra l’altro bisogna recuperare 6-7 giocatori che sono infortunati”.

La Roma di Rudi garcia non sa vincere più. La pareggite è risultata incurabile e la squadra non riesce a portare a casa i tre punti, anche al Bentegodi contro il Chievo Verona non va oltre ad uno scialbo 0-0. Un match avaro di emozioni, in cui i gialloblù hanno saputo tenere testa alla formazione capitolina, andando anche in diverse occasioni vicini al gol del vantaggio. Le due squadre si dividono la posta: il Chievo vola verso la salvezza, la Roma ora deve fare attenzione al Napoli, che con una vittoria si metterebbe a -2.

SERIE A 26^ GIORNATA,  I RISULTATI DI SABATO 7 MARZO E DOMENICA 8 MARZO:

Sampdoria-Cagliari: 2-0.  Giocata  sabato 7 marzo: 33′  De Silvestri –  72′  Eto’o.

Milan-Verona:  2-2. Giocata sabato 7 marzo: rigore 18′  Toni (V) – 41′ Menez (M) – 47′  Tachtsidis autorete (M) – 95′ Nico Lopez (V).

Cesena-Palermo:  0-0

Chievo Verona-Roma:  0-0.

Empoli-Genoa:  1-1.  27′  Niang (G) – 66′ Barba (E).

Parma-Atalanta: 0-0.

Udinese-Torino: 3-2.  15′  Quagliarella (T) – 17′  Di Natale (U) – 25′  Kone (U) – 49′  Wague (U) – 69′  Benassi (T).

Napoli-Inter: 2-2. 51′ Hamsik – 63′ Higuain – 72′ Palacio – 87′ rigore Icardi.

Lazio-Fiorentina: Questa sera  9 marzo ore 19:00.

Juventus-Sassuolo: Questa sera 9 marzo ore 21:00.

Booking.com