Coppe Europa League, Osvaldo apre e Pogba chiude: La Juve ipoteca gli ottavi...

Europa League, Osvaldo apre e Pogba chiude: La Juve ipoteca gli ottavi di finale

741

[ad id=”46202″]

Europa League, Osvaldo apre e Pogba chiude: La Juve ipoteca gli ottavi di finale. Batte 2-0 il Trabzonspor nella gara d’andata dei 16^ di finale di Europa League. Annullata una rete regolare ai turchi.

Nel primo tempo, Juventus subito in avanti con Tevez che al 5′ non trova però la porta avversaria. L’inizio bianconero è positivo e al 14′ arriva il goal, il primo con la maglia dei campioni d’Italia, di Osvaldo:l ‘attaccante italoargentino, a tu per tu con Onur Kivrak, batte di giustezza l’estremo difensore del Trabzonspor su assist di Tévez. Fondamentale la deviazione di un difensore turco. Il Trabzonspor attacca e al 28′ Emre Güral impegna Buffon. Poco dopo è Tevez a sprecare una buona occasione mandando a lato da dentro l’area avversaria. I bianconeri controllano mentre i turchi non si fanno più pericolosi dalle parti di Buffon.

Nella ripresa, la Juventus parte subito forte alla ricerca del goal che dia più sicurezza in vista del ritorno. Tevez e Peluso si fanno minacciosi dalle parti del portiere ospite, ma è Buffon ad effettuare un grande intervento su Paulo Henrique.  I turchi si vedono annullare anche un goal, ma è la Juventus a farsi pericolosa nella seconda metà di gara con Pirlo, ma senza esito. Nel finale i turchi si fanno minacciosi, ma Buffon si supera e salva il risultato. Poi alla fine il guizzo di Pogba che rende il ritorno meno pericoloso.

Il centravanti della Juventus Pablo Daniel Osvaldo ha parlato a Mediaset del suo primo gol in bianconero e della vittoria in Europa League: “Sono contento sia a livello personale sia di squadra perché è un buon risultato. Mi trovo molto bene qui e mi sto adattando velocemente: cerco di lavorare e mettermi a disposizione della squadra e mi sta riuscendo bene. Il 2-0 è un buon risultato. Oggi abbiamo giocato bene contro una squadra ordinata e solida. Fiorentina? Noi guardiamo al nostro lavoro e non al futuro. C’è ancora il ritorno e solo dopo eventualmente penseremo alla sfida coi viola. – conclude Osvaldo parlando di Pirlo – Con lui è bello giocare e anche facile perché mette palloni per le punte che solo lui riesce a vedere. Io cerco di fare i movimenti giusti per approfittarne”.

[ad id=”46202″]

CLICCA QUI PER LE SFIDE DI JUVENTUS, NAPOLI, LAZIO E FIORENTINA

[ad id=”46202″]

Booking.com