Calcio Mercato Manchester City: pronti 21 mln di euro per Maicon

Manchester City: pronti 21 mln di euro per Maicon

383

La società inglese ha intenzione di strappare il brasiliano all’Inter già a partire dal prossimo mercato di gennaio. Sempre dall’Inghilterra, intanto, il “Times” rivela che Eriksson starebbe pensando a un vecchio amico (Mancini) per la panchina del Notts County

 

MaiconCi aveva già provato il Real Madrid in estate, e i mal di pancia (per dirla alla Ibrahimovic) del brasiliano avevano fatto tremare in più di una occasione i tifosi dell’Inter. Ora a farsi sotto è il Manchester City, che avrebbe individuato proprio nel laterale di Mourinho il rinforzo giusto per la propria squadra. Secondo quanto riporta il “Sun” sarebbe anche già pronta un’offerta di 21 milioni di euro.

Una cifra importante, che arriva pochi giorni dopo l’uscita allo scoperto della squadra di Manchester, lo United, che aveva fatto capire di essere seriamente interessata a Maicon. Un interesse tra l’altro nemmeno troppo nascosto dal procuratore di Maicon, Antonio Caliendo, che ha ammesso che i Red Devils inseguono da tempo il giocatore al quale avrebbero anche già proposto un contratto da 3.5 milioni di euro a stagione.

ERIKSSON PENSA A ROBERTO MANCINI PER IL NOTTS COUNTY – Sono amici da tempo, da quando nel 1992 lo svedese allenava la Sampdoria del Mancio, uno che con il pallone tra i piedi sapeva sempre cosa fare. Da lì in poi, la loro carriera è proseguita di pari passo fino al 2001, quando l’allora numero 10 della Lazio chiuse la carriera di giocatore per seguire il suo “mentore” in panchina. Poi esperienze diverse – Eriksson CT dell’Inghilterra e Mancini plurititolato sulla panchina dell’Inter – ma sempre tenendosi in contatto.

Ecco spiegato perché lo svedese avrebbe pensato proprio al suo vecchio amico per il ruolo di guida tecnica del Notts County, squadra inglese di quarta divisione (la seconda divisione italiana) di cui proprio Eriksson ricopre il ruolo di “director of football”. Secondo quanto riporta il “Times”, Mancini sarebbe l’indiziato numero uno per la successione dell’esonerato Ian McParland per la panchina della società di Nottingham acquistata in estate da un consorzio (Munto Finance) su cui nemmeno la Football League è riuscita a fare piena chiarezza. Resta da capire la voglia che avrà Mancini di intraprendere un’avventura del genere, partendo dal presupposto che gli obiettivi economico-sportivi del Notts County non sembrano – almeno sulla carta – gli stessi di quelli del tecnico di Jesi.


Fonte: Andrea Tabacco / Eurosport

Booking.com