Mondiali Brasile 2014 Marchisio e Balotelli affondano l’Inghilterra: Difesa azzurra ballerina

Marchisio e Balotelli affondano l’Inghilterra: Difesa azzurra ballerina

Marchisio e Balotelli affondano l'Inghilterra: Difesa ballerinaMarchisio e Balotelli affondano l’Inghilterra: Difesa azzurraballerina. Esordio alla grande degli azzurri di Cesare Prandelli che dominano l’Inghilterra in lungo e largo e conquistano i primi tre punti con i sigilli di Marchisio e Balotelli.

Marchisio e Balotelli affondano l’Inghilterra: Difesa azzurra ballerina. L’Italia vince con il minimo scarto, 2-1,  il match d’esordio al Mondiale in Brasile nel Gruppo D. Azzurri che partono male, una difesa ballerina che mette preoccupazione a Prandelli e non solo, anche i tifosi italiani soffrono per gli svarioni di Barzagli e Chiellini che  soffrono tantissimo l’intreprendenza di Sturridge e Sterling. La paura passa subito e gli azzurri con  Pirlo in cattedra  trovano le misure adatte arrivando a controllare il match senza grossi patemi. Marchisio e Balotelli affondano l’Inghilterra: Difesa azzurra ballerina.  I primi trenta minuti la gara è equilibrata con  ritmo intenso ed al 35′ l’Italia passa in vantaggio meritatamente con Marchisio  che fa partire un bolide da fuori area e batte Hart alla sua destra. Gioia immensa che dura appena due minuti: solita difesa ballerina, distratta e disattenta mette  Sturridge in posizione di battere a rete il gol del pareggio. Marchisio e Balotelli affondano l’Inghilterra: Difesa azzurra ballerina. Reparto arretrato da rivedere, Barzagli e Paletta girano a vuoto e “perdono” spesso l’avversario e Chiellini fuori ruolo non da garanzie sufficienti.

Marchisio e Balotelli affondano l’Inghilterra: Difesa azzurra ballerina. l’Italia subisce la freschezza atletica dell’Inghilterra che mette tanta grinta nell’aggredire i portatori di palla azzurri. La retroguardia italiana sbanda paurosamente per le accelerazioni di Welbeck e Sterling. Finisce il primo tempo con il risultato di parità ma è  l’Italia ad avere in due occasioni la palla del vantaggio con Mario Balotelli che calcia a rete e salvataggio sulla linea di Jagielka ed il palo di Candreva.

Marchisio e Balotelli affondano l’Inghilterra: Difesa azzurra ballerina. Nella ripresa l’incontro si apre subito con il goal azzurro:  il laziale Candreva lavora un buon pallone e pennella uno splendido assist dalla destra per Balotelli che sorprende la difesa inglese e di testa da posizione angolata batte Hart. E’ an ora vantaggio meritato degli azzurri di Cesare Prandelli e l’Inghilterra non si arrende e si butta in avanti e sfiora il goal in più riprese con Sturridge e soprattutto Rooney che si divora un goal dentro l’area piccola mandando di un soffio sul fondo. Quanata paura. Gli inglesi premono sull’acceleratore e le squadre si allungano e la stanchezza fisica per il caldo e l’umidità si fa sentire sul rettangolo di gioco dell’Arena Amazonia di Manaus. Marchisio e Balotelli affondano l’Inghilterra: Difesa azzurra ballerina.  La partita sembra non finire più e l’arbitro olandese Kuipers concede cinque minuti di recupero e l’Italia tutta racchiusa nella propria trequarti a difendere il vantaggio. Al 94′ incredibile punizione di Pirlo, che si stampa sulla traversa, mentre Hart non poteva far altro che guardare. Gli inglesi ci provano con Gerrard e Rooney, ma dopo gran sofferenza gli azzurri conquistano la vittoria meritatamente.

Marchisio e Balotelli affondano l’Inghilterra: Difesa azzurra ballerina. A fine partita Cesare Prandelli ha dimostrato tutta la sua gioia e soddisfazione per la vittoria conquistata: “Volevamo avere supremazia a centrocampo e ci siamo riusciti. Abbiamo lavorato bene a Coverciano e si è visto: loro nel secondo tempo avevano i crampi, stavano peggio di noi”.

ITALIA-INGHILTERRA 2-1 – MARCATORI: 37′ Sturridge (In) – 35′ Marchisio – 50′ Balotelli (It).

ITALIA (4-1-4-1): Sirigu – Darmian – Barzagli – Paletta – Chiellini – De Rossi – Candreva (79′ Parolo) – Verratti (57′ Motta) – Pirlo – Marchisio – Balotelli (73′ Immobile).  In panchina: Perin – Bonucci – Abate – Aquilani – Cassano – Cerci – Insigne.  C.T.:  Cesare Prandelli.

INGHILTERRA (4-2-3-1): Hart – Johnson – Cahill – Jagielka – Baines – Henderson (73′ Wilshere) – Gerrard – Sterling – Rooney – Welbeck (69′ Barkley) – Sturridge (79′ Lallana).  In panchina: Foster – Forster – Shaw – Jones – Lampard – Milner – Smalling – Lambert.  C.T.:  Roy  Hodgson.

ARBITRO: Kuipers (Olanda).

AMMONITI: Sterling (In).

Booking.com