Nazionale Italiana Scamacca-Marcucci: l’under18 pareggia con l’Olanda

Scamacca-Marcucci: l’under18 pareggia con l’Olanda

404

Scamacca in gol con l'Under18Finisce 2-2 la quarta amichevole stagionale della Nazionale Under 18 giocata oggi pomeriggio a Caorle contro l’Olanda, dopo le due vittorie ottenute contro Slovenia (5-1) e Israele (4-1) e la sconfitta subita in casa dell’Inghilterra (2-1).
Un risultato inseguito con grande determinazione da parte degli Azzurrini che, passati in vantaggio al 13’ del primo tempo con Scamacca, si sono fatti raggiungere da Vende al 25’, subendo al 24’ della ripresa il raddoppio degli olandesi per poi pareggiare il conto al 44’ con un tiro dagli undici metri trasformato da Marcucci.

Partita difficile, ma ricca di spunti interessanti per la formazione di Nicolato che, a fine gara, si dichiara soddisfatto “perché la squadra ha mostrato una buona tempra”.
Nella prima parte dell’incontro a farla da padrone è proprio l’Italia, in vantaggio al 13’ del primo tempo con uno splendido gesto tecnico dell’attaccante del PSV Eindhoven Gianluca Scamacca che, su punizione dal limite, infila di piatto destro sotto l’incrocio dei pali. Molto intraprendenti in questa fase di gioco gli Azzurrini, che cercano il raddoppio al 18’ con Militari.

Colpita nell’orgoglio, arriva però puntuale la reazione dell’Olanda che pareggia il conto al 25’: grande azione del figlio d’arte Kluivert sulla sinistra e colpo di testa di Vente che sorprende la difesa azzurra.
Nella ripresa tanti cambi da una parte e dall’altra. Dal 1’ Greco prende il posto di Meli tra i pali; successivamente (13’) Antonucci subentra a Mallamo, quindi al 25’ Zappa, Ranieri e Torrasi rilevano Carminati, Militari e Scamacca, infine al 30’ escono Pellegrini e Merio per far spazio a Buongiorno e Russo.

In questa seconda parte di gara è l’Olanda a dettare i ritmi con Kluivert che spinge ripetutamente sula fascia creando i pericoli maggiori. Al 24’ gli ospiti realizzano il 2-1 con un rasoterra di Nunnely sull’uscita di Greco. L’Italia si rimbocca le maniche e insiste fino a raggiungere il pareggio; proprio Kluivert commette fallo in area su Antonucci, l’arbitro decreta il calcio di rigore che Marcucci realizza al 44’ spiazzando il portiere olandese.

E’ stata una partita difficile – questo il commento del tecnico Nicolatocome ci aspettavamo. Considerato che è una squadra con parecchi esordienti, il calo fisico ci sta; però la cosa positiva è stato proprio il carattere che hanno mostrato, sono ragazzi che, al di là dei valori tecnici, hanno anche dei valori umani che hanno messo in campo con la voglia di non voler mai cedere il passo”.

http://www.figc.it/

Booking.com