Calcio Italiano Play-Off per la Serie A, a Caracciolo risponde Paulinho, Brescia-Livorno 1-1

Play-Off per la Serie A, a Caracciolo risponde Paulinho, Brescia-Livorno 1-1

929

Finisce in parità l’andata della semifinale playoff tra Brescia e Livorno. l’1-1 porta le firme di Caracciolo e Paulinho. Tutto rimandato a domenica per il ritorno, all’Ardenza. Andrea Caracciolo è in forte dubbio per il brutto infortunio al braccio rimediato nel finale di gara.

bresciaCon un gol di rapina a inizio ripresa Paulinho salva il Livorno dalla sconfitta al Rigamonti. Tutto è rimandato al ritorno di domenica all’Armando Picchi. Per il Brescia conterà un solo risultato, la vittoria.

GLI SCHIERAMENTI – Calori si affida al consueto 4-3-3, con Sodinha a dar manforte alle due torri Corvia e Caracciolo e con una novità importante in difesa: complice la squalifica di Caldirola, Daprelà viene schierato nell’inedita veste di centrale difensivo, mentre Luigi Scaglia presidia la fascia sinistra di difesa. Le sorprese più grandi le procura lo schieramento iniziale di Nicola: per Dionisi c’è solo la panchina, è Paulinho l’unico terminale offensivo, assistito da Luca Belingheri; è uno schieramento conservativo, perché c’è un centrocampista in più, il greco Gentsoglou.

CARACCIOLO NELLA STORIA – È un Brescia prossimo alla perfezione quello che chiude la prima frazione in vantaggio: compatto, ben organizzato e pronto a pungere alla prima occasione, quando il ticinese Saulo Decarli si perde Andrea Caracciolo in marcatura: per l’Airone è un gioca da ragazzi insaccare in rete il corner telecomandato di Scaglia. È il gol che blocca un match sin lì bloccato, e che soprattutto consegna alla storia bresciana Andrea Caracciolo: con 103 reti l’Airone supera Virginio De Paoli e diventa il miglior marcatore di sempre della Leonessa. Paulinho è in buona vena ma è troppo isolato, un puntino amaranto tra le fitte maglia a “V” dei padroni di casa: gli unici pericoli per la porta bresciana arrivano in virtù delle conclusioni dalla distanza: di Belingheri e di Emerson, migliore in campo del Livorno.

PAULINHO UOMO DELLA PROVVIDENZA AMARANTO – A inizio ripresa – dopo attimi di studio – la svolta inaspettata: Arcari sbaglia grossolanamente il tempo dell’uscita su Belingheri; ne approfitta Paulinho, reattivo al punto giusto per il comodo tap-in a porta sguarnita. 1-1 e tutto da rifare per il Brescia. Il gol incassato mina certezze e spavalderia dei padroni di casa, che faticano a insidiare la porta di Mazzoni nel corso della ripresa: nemmeno i cambi rinvigoriscono lo scacchiere di mister Calori. Nel finale l’episodio che avrebbe potuto rivoluzionare il match: Mazzoni vola per respingere l’esterno destro del brasiliano Finazzi a fil di palo.

ALLARME CARACCIOLO E ZAMBELLI – Domenica il ritorno all’Ardenza: il Brescia potrebbe perdere i suoi due uomini più rappresentativi; Zambelli – vittima di un problema muscolare – e proprio Andrea Caracciolo – infortunatosi al braccio sinistro. Sinistri presagi in vista della gara più importante dell’anno.

Booking.com