Calcio Italiano Mazzarri: “Champions? Vinciamo le ultime 4 partite”

Mazzarri: “Champions? Vinciamo le ultime 4 partite”

439

Il tecnico del Napoli vuole chiudere ottenendo il massimo dai suoi per provare a conquistare un posto nell’Europa dei grandi. Sulla gara col Bari: “Non abbiamo sciupato il vantaggio. Lavezzi? E’ stato concreto”.

 

LavezziWalter Mazzarri si gode la vittoria del suo Napoli a Bari, un 2-1 che rilancia le ambizioni partenopee anche in ottica Champions: “Dopo essere andati in vantaggio siamo stati più concreti – ha detto il tecnico azzurro -. Non lo abbiamo dilapidato come fatto con Fiorentina e Parma, siamo stati più squadra. Questa squadra gioca sempre in un certo modo, ma a volte per inesperienza getta al vento risultati acquisiti”. Decisiva la doppietta di Lavezzi: splendido il primo gol, da attaccante di razza il secondo. In assenza di Quagliarella l’argentino ha arretrato il suo raggio d’azione, ma “ha giocato molto bene anche più avanti – afferma Mazzarri -. Oggi ha tirato ed è andata bene. Doveva migliorare in concretezza, perché ha un gran tiro e non lo usava. Oggi l’ha provato. Ci abbiamo lavorato su tanto sul tiro in porta e ha indovinato un gran gol”.

Secondo Mazzarri Lavezzi “ha delle caratteristiche tali che quando vogliamo aprire la difesa avversaria in profondità può fare il centravanti di manovra, mentre quando gioca un po’ arretrato deve rientrare. Può fare entrambi i ruoli – il pensiero dell’allenatore toscano -. Oggi si è alternato con Denis per essere meno prevedibili: in certe partite può fare bene anche da centravanti, come a Milano ad esempio, dove per la squadra ha lavorato comunque bene”.

La Samp ha vinto ed è quarta da sola, mentre il Palermo non è andato oltre il pari a Cagliari: “Sono due belle squadre, giocano bene e sono valide altrettanto. Chi ha più punti è ovviamente avvantaggiato perché mancano sempre meno partite, ma noi non facciamo la corsa su nessuno. Non dimentichiamo – conclude – la situazione che c’era a inizio stagione”. Mazzarri parla anche un po’ del futuro, in ottica mercato: “E’ sempre la società a dare le linee-guida, io sono contentissimo dei giocatori che ho. In sede di mercato si vedrà. Santacroce? Ha fatto molto bene, devo fare un grande complimento per un giocatore che è fermo da un anno. Il suo valore lo conoscevamo ma purtroppo – ricorda infine – non è mai stato molto bene”.


Fonte: Sky Sport

Booking.com